Your browser does not support JavaScript!

 

 

  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona  Flamenco Barcelona

 

La Rambla dels Caputxins Barcellona

Rambla Barcelona CaputxinsLa Rambla dels Caputxins Barcellona

 
Ora iniziamo La Rambla Caputxins e siamo nel bel mezzo della corsa. È difficile passeggiare con la folla. Qualche anni fa, i passanti potevano sedersi sulle sedie che erano affittate per il solo scopo di guardare la gente che passava.
 
La Rambla, in questa sezione, è chiamata Caputxins perche là era un convento dell'ordine religioso situato dove ora è la Piazza Reale. E molte delle strade e mercati di Ciutat Vella sono nati quando hanno abbattuto i vecchi conventi. Come cambiano le cose! Secoli fa abbondavano in La Rambla edifici religiosi e, invece, oggi, gli stabilimenti più abbondanti sono i negozi di souvenir.
 
Questa sezione del percorso è ufficialmente chiamata Rambla dels Caputxins, ma prima era popolarmente conosciuta come La Rambla delle Commedie. Questo nome non faceva riferimento ai “trileros” - individui che cercano di ingannare la gente al nascondere una palla all'interno di secchi- ma perché comprendeva La Rambla che va dal Teatro Principale fino al Gran Teatro del Liceo. Ora è conosciuta come La Rambla del Mezzo o del Centro, per occupare la posizione più centrale e conosciuta della passeggiata, dove finisce anche la strada Ferran, una via popolosa e di grande personalità, come un piccolo microcosmo, globale, che scorre attraverso il Quartiere Gotico .
 
Il Gotico è un magnifico quartiere monumentale dove c’è la Cattedrale, l'antico quartiere giudeo e la piazza Sant Jaume, sede de municipio e governo catalano è: LaGeneralitat de Catalunya.
 
Questa Rambla è la parte più importante della Barcellona del XIX secolo, dove si trovavano il principali stabilimenti commerciale, e più lussuosi alberghi e caffè della città.


Qui si trova anche la Piazza Reale, costruita nel 1848. In questa magnifica piazza c’è la fontana delle Tre Grazie e due splendidi fari realizzati da Gaudí. Nelle vicinanze, nella strada Nou de la Rambla, possiamo visitare il Palau Güell, progettato dal grande architetto modernista.
 
Oggi, la Piazza Reale è meno nobile che altre volte, ma anche più divertente perché ha diversi ristoranti, pub, discoteche e anche un club per fumatori di pipa.
 
Sulla facciata della piazza che si affaccia alla Rambla c’è il vecchio hotel Quatre Nacions, costruito su un bel passaggio che porta il nome di una bevanda caraibica chiamata Barcadi. Qui c’èra anche nel secolo XX la Società si Trazione Forestiera, dedicata alla promozione del turismo. Sembrava una grande idea dal momento che Barcellona è oggi una delle città più visitate d'Europa.
 
Da quel momento, quando era La Rambla la principale vetrina della città, rimangonostabilimenti come café de l’Opera o Hotel Internacional, dove c’è anche la nel seminterrato di cui oggi è la macelleria Xancó, che oltre ad essere molto popolare è un vero antiquariato.
 
Non era sorprendente, quindi, che già in tempi remoti, i turisti curiosi vissitassero questa città. E tali personaggi illustri come lo scrittore Stendhal o il narratore Hans Christian Andersen ci visitassero e si mescolassero tra i ricchi padroni e operai, pescaioli, soldati, fruttaioli, strilloni e baristi.
 
Nella Rambla de Caputxins ... o la del Mezzo ... o la del Centro… o la delle Commedie, c’è il più significativo edificio di tutta la corsa: Il Gran Teatro del Liceo, costruito sul sito di un altro convento come non poteva essere altrimenti.
 
In questo teatro monumentale si rappresenta il bel canto, o in altre parole: l’Opera. Questo tempio della musica è stato aperto molti anni fa, nel 1847. La sua vita poi ha oscillato tra successi musicali delle opere più famose, un paio di incendi e persino un attacco. Dopo l'ultimo incendio, che distrusse completamente il teatro nel 1994, è diventato molto più moderno e sicuro, mantenendo la facciata tradizionale. Il Liceu offre anche altri servizi, oltre alla musica magistrale, anche ci indica il tempo, perché se alziamo la testa scopriamo il quadrante luminoso di un grande orologio. Infatti La Ramblas è una passeggiata di contrasti e questa è una delle caratteristiche che la rendono interessante e unica. Ad esempio, possiamo trovare la famosa cantante lirica Montserrat Caballé, la catalana universale, lasciando il Liceu circondata da fans e custodita da un cordone di polizia, e poco più avanti sul marciapiede della strada, vedere rapper facendo le loro acrobazie con la sua musica contemporanea. O ascoltare una virtuosa marionetta-rana suonare un valzer di Chopin. E un po 'più su, godere di una band di jazz o dixiland. La Rambla, fouri dal Liceu, è anche molto musicisti. Sì, alcuni musicisti devono consultare il meteorologo prima di fare la sua performance.
 
Altri edifici importanti della Rambla dels Caputxins accompagnano il Gran Teatro del Liceo, come l’Hotel Oriente degli antichi splendori della Rambla, che nasconde il chiostro sorprendente della vecchia scuola di Sant Bonaventura. Un hotel che sarebbe l'ideale per un romanzo di Agatha Christie.
 
Il Gran Teatro del Liceu è delimitato da due strade, una più discreta e l'altra con una forte personalità. Sono le strade dell'Unione, dove c’era, negli anni Venti del secolo scorso, la sede di numerosi giornali e la strada Sant Pau, che fino a non molto tempo fa ha portato i cittadini alla Barcellona oscura.

 

If you are also interested in booking tours in and around Barcelona, we recommend Barcelona Day Tours. They offer pickup from your hotel or the port and touring in a small group